veduta spiaggia in Sardegna

Quando arriva il momento di programmare le vacanze estive una delle mete che viene più spesso presa in considerazione è la Sardegna, un’isola nota per i suoi numerosi chilometri di costa e per le sue acque limpide e cristalline. Ciò che molti non sanno è che la Sardegna non è solamente mare e spiagge, ma offre un’intera regione da scoprire, dalle piccole isole ai massicci montuosi dell’entroterra. Uno dei modi migliori per conoscere a fondo questa regione è quello di affidarsi ad un noleggio barca a vela Cagliari, ed esplorare la Sardegna partendo proprio dal suo mare.

Se volete saperne di più sull’isola questo è l’articolo che fa per voi. Abbiamo raccolto tante informazioni interessanti per chi si prepara a partire.

Testimonianze del tempo che fu: i Nuraghi

Attraverso alcune aree dell’entroterra sardo ci si potrebbe imbattere in una antica tipologia di costruzione, nota come “Nuraghe”. I Nuraghi sono degli antichissimi edifici realizzati prima ancora che Roma venisse fondata. Secondo numerosi esperti i nuraghi più antichi potrebbero essere datati persino al 1800 a.C., quindi quasi 4000 anni fa.

Questi edifici si trovano solo ed esclusivamente in Sardegna, e sono diffusi in ogni zona dell’isola, anche se la concentrazione può variare da area a area. Sembra siano presenti diverse migliaia di nuraghi, ma probabilmente in antichità erano molto di più. Nel tempo alcuni di essi potrebbero essere stati usati come base per edifici di epoche successive.

In ogni caso se decidete di passare le vostre ferie in Sardegna vi suggeriamo di esplorare i dintorni alla ricerca dei nuraghi più vicini, potrebbe rivelarsi un’esperienza davvero suggestiva.

Oltre al mare: il trekking

Se decidete di passare in Sardegna diverse settimane sappiate che ci sono molte attività da svolgere anche lontani dal mare. In primis si possono visitare le città più importanti, come ad esempio Cagliari, che conservano al loro interno molte tracce della loro storia plurisecolare.

Per gli appassionati di trekking invece consigliamo di analizzare i numerosi percorsi che attraversano l’entroterra dell’isola, così da organizzare delle vere e proprie escursioni. Una delle mete più gettonate è il massiccio del Gennargentu, che nel suo punto più alto supera i 1800 metri di altezza.

Ci sono percorsi adatti a tutti, da quelli più semplici a quelli più impervi. Sicuramente è un modo diverso di vivere e conoscere la Sardegna.

I vantaggi di affittare una barca a vela

La Sardegna si può anche osservare direttamente dal mare: non parliamo del traghetto che si può usare per arrivare sull’isola, ma delle attività che consentono di noleggiare vari tipi di barche. Tra le soluzioni più apprezzate ci sono le barche a vela, ma c’è chi sceglie i catamarani, con linee sportive e accattivanti. Di solito si può anche ingaggiare uno skipper pronto a mettersi al timore e con tutte le competenze per farci vivere un’esperienza davvero indimenticabile alla scoperta del mare che circonda l’isola.

Il mare in barca a vela può aiutarci a riposare a fondo, lasciando che ogni pensiero resti a terra. Il rumore del mare e quello del vento si uniscono in una vera e propria sinfonia.

Foto di Ivan Ragozin

Di Mario Pompili

Sono un appassionato blogger con una profonda passione per la tecnologia, l'economia ed i viaggi. La mia curiosità insaziabile mi spinge a esplorare le ultime innovazioni tecnologiche, analizzare le dinamiche economiche globali e immergermi in culture diverse attraverso i miei viaggi..